Il cavaliere nero, il cavaliere bianco e il cavaliere giallo

Statua della Libertà, New York, NY

Ciao a tutti!

In queste ultime settimane avrete sicuramente sentito parlare dell’ultima, tanto attesa, stagione de Il Trono di Spade.

Tutta questa attenzione per un mondo popolato da re, regine e cavalieri mi ha suggerito l’idea per questo breve articolo.

Anche noi andremo alla scoperta di cavalieri leggendari, ma non dovete pensare alla classica figura con l’armatura, l’elmo e la spada… . Oggi andremo infatti a scoprire chi sono i cavalieri della finanza.

Il cavaliere nero

In corporate finance, il cavaliere nero è rappresentato da un soggetto che tenta di acquisire il controllo di una società target contro la volontà degli organi amministrativi. L’acquisizione (o scalata ostile) può essere perpetrata principalmente nei seguenti modi:

  • tramite negoziazione diretta con gli azionisti esistenti della società target;
  • ingaggiando una proxy fight: il cavaliere nero cerca cioè di convincere gli azionisti della società a cambiare la composizione del Consiglio di Amministrazione, eleggendo dei nuovi membri che siano favorevoli alla scalata;
  • acquistando una quantità sufficiente di azioni direttamente sul mercato, in modo da ottenere il controllo della società target.

Negli ultimi anni, il caso più clamoroso è sicuramente quello di Mediaset e Vivendi.

Quest’ultima ha tentato la scalata ostile di Mediaset, dopo aver dichiarato di non voler onorare gli accordi presi per l’acquisizione di Mediaset Premium.

Per la cronistoria della vicenda, vi lascio alla lettura del seguente articolo (Cronistoria – aggiornato al 2017) e, qualora voleste approfondire maggiormente il tema, vi suggerisco di navigare sul web alla ricerca di molti altri articoli sull’argomento.

Il cavaliere bianco

Il cavaliere bianco, invece, è un ente che acquista la società oggetto di una scalata ostile per liberarla dalle grinfie del cavaliere nero e che possiede il benestare del Consiglio di Amministrazione dell’acquisita.

Il cavaliere bianco viene chiamato per difendere la posizione contro il cavaliere nero. Esso infatti acquisisce la società target con la promessa di mantenere il management e l’operatività del business intatti. Inoltre, i termini di acquisto sono solitamente più favorevoli di quelli offerti dal cavaliere nero.

È giusto ricordare inoltre che la figura del cavaliero bianco è solo uno degli strumenti che una società oggetto di una scalata ostile può utilizzare per difendersi. Proprio come in una guerra, non sono solo gli alleati a far la differenza: anche le armi utilizzate hanno la loro importanza. Uno degli esempi più conosciuti in questo senso è sicuramente la poison pill (o pillola di veleno). Essa consiste nell’offrire azioni di nuova emissione agli azionisti esistenti della società target. In questo modo, la scalata ostile risulterà più difficoltosa a causa del maggior numero di azioni che si dovranno acquistare per ottenere il controllo.

Note: se desiderate conoscere più dettagliatamente le armi di difesa disponibili, fatemelo sapere nei commenti e cercherò di dedicare un articolo ad hoc sul tema.

Il cavaliere giallo

Se la società target riesce a difendere la “fortezza” dalla scalata ostile, il cavaliere nero diventa un cavaliere giallo (colore della paura o della codardia). La scalata può infatti mutare in un tentativo di fusione o di acquisizione amichevole, in quanto ci si rende conto che la scalata non andrà a buon fine e che porterà a uno spreco vano di risorse.

Parecchie sono le variabili che un cavaliere giallo dovrà considerare per decidere se continuare con l’idea della combinazione dei due business (creazione di valore, impatti finanziari della transazione, tipologia di fusione, etc…).

Conclusione

È questi sono gli eroici cavalieri della finanza che lottano nella “terra di mezzo” per la sopravvivenza.

Essi non sono soli però…

Sono tante le figure mitologiche che si aggirano per il vasto mondo della finanza e che convivono con i nostri cavalieri.

Ma questa è un’altra storia… Se volete conoscerle e se siete degli appassionati di fantasy, fatemelo sapere nei commenti e cercheremo di scoprirle insieme.

Grazie e buon weekend a tutti!

Iscriviti al blog:

Oppure conttataci cliccando qui: Contatti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.