Hedge fund strategies

Un fondo speculativo (in inglese hedge fund) […] è un fondo comune di investimento privato, amministrato da una società di gestione professionale, spesso organizzato come società in accomandita semplice o società a responsabilità limitata”.

fonte http://www.wikipedia.org

Gli hedge fund sono spesso categorizzati in base alla strategia di investimento adottata dai suoi amministratori. Tale classificazioni sono fondamentali per gli investitori che, in questo modo, possono scegliere la migliore strategia per creare il proprio portfolio, analizzare i dati di performance di fondi simili e costruire benchmarks appropriati per la valutazione dei propri investimenti.

Presentation1

I quattro approcci più seguiti sono i seguenti:

  • Event-driven;
  • Relative value;
  • Macro;
  • Equity hedge.

Event – driven strategies

I fondi che basano la loro politica di investimento su una strategia event-driven cercano di sfruttare gli eventi di breve periodo per ricavarne un profitto. Gli eventi che vengono considerati sono, ad esempio, un cambio della struttura societaria oppure un’acquisizione/ ristrutturazione dell’azienda. In questo caso, gli investimenti possono essere sia azioni che opzioni oppure strumenti di finanziamento emessi dalla società (prestiti obbligazionari ad esempio).

Qui di seguito alcune possibili strategie pratiche di investimento utilizzate da questo tipo di fondi di investimento:

  1. Merger arbitrage: tale strategia consiste nell’andare lungo (cioè acquistare le azioni della società target) e poi andare corto (ovvero vendere le azioni precedentemente comprate) nel momento in cui viene annunciata una fusione o un’acquisizione. La ratio dietro questo tipo di operazione è quella di sfruttare un eventuale aumento del prezzo dell’azione a seguito dell’annuncio della fusione/acquisizione. Il rischio però è che l’operazione non si verifichi, con la conseguente mancata chiusura tempestiva della posizione da parte del fondo;
  2. Distressed/Restructuring: questa strategia, invece, è utilizzata dai fondi che puntano sulle società in bancarotta o per le quali si ha la percezione di una possibile bancarotta. In questo caso, il fondo può ad esempio acquistare un bond (obbligazione) della società poco prima dell’annuncio del restructuring ad un prezzo scontato e poi beneficiare del successivo aumento del prezzo dello strumento finanziario. Ci sono poi tecniche più complesse come comprare tranche di debito senior e vendere tranche di debito junior, oppure acquistare azioni privilegiate e andare short su azioni ordinarie. Il profitto in questa situazione è dovuto dallo spread fra i prezzi di acquisto e di vendita delle securities;
  3. Activist: con questa strategia, il fondo acquista il capitale sufficiente per influenzare le decisioni relative alla gestione dell’impresa. In questo modo, esso può essere in grado di incrementare la possibilità di una possibile fusione, acquisizione, cambio di management, etc….
  4. Situazioni speciali: per situazioni speciali si intendono tutte quelle che non sono restructuring o bancarotta. Si sfruttano operazioni particolari aziendali che possono portare ad un incremento del prezzo delle azioni o di altri strumenti finanziari.

Relative value strategies

I fondi che utilizzano questo tipo di strategie sfruttano la discrepanza nel prezzo fra securities collegate. Il profitto viene realizzato dalla differenza fra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita della tipologia di strumento finanziario commercializzato. Un esempio è il Fixed Income Convertible Arbitrage: con questa operazione, si acquista un prestito obbligazionario convertibile e, nello stesso istante, si vendono le azioni della società che ha emesso il bond.

Macro strategies

La denominazione della categoria già ci fornisce un’indicazione della strategia utilizzata da questo tipo di hedge fund. Quest’ultimi infatti analizzano i macro trends mondiali per identificare eventuali possibilità di profitto. La lora attenzione viene posta al mercato nel suo complesso e non a un’entità specifica, come per le due categorie descritte precedentemente. Questo tipo di fondi speculativi investe in azioni, valute, commodities (materie prime) e strumenti finanziari di debito.

Equity Hedge strategies

Per concludere, abbiamo le Equity Hedge strategies. Questa tipologia di fondi speculativi investe nel mercato azionario o in derivati relativi a strumenti di capitale (equity derivatives). Si differenziano dai fondi Event-driven, poiché non investono soltanto nel momento in cui si verifica un evento particolare, ma puntano sulla fluttuazione del prezzo dell’azione di una società nel normale svolgimento della sua attività o sul funzionamento del mercato azionario. Si differenziano dai Macro strategies funds, perchè non analizzano il mercato nel suo complesso, ma si focalizzano su una particolare società o su un particolare strumento, senza tener conto dei trend globali. Una delle metodologie che si possono utilizzare per applicare una strategia Equity Hedge è quella del Market Neutral. Essa consiste nello sfruttare l’analisi tecnica per identificare azioni sopravvalutate o sottovalutate. Nel primo caso vado short; nel secondo caso vado long. L’idea è quella di rimanere neutrale rispetto al rischio di mercato; mantenere un Beta (β) del portafoglio pari a 0 (per maggiori dettagli sul Beta, si veda il seguente articolo: Come stimare il Beta?).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.